21
Giu

Queste tre piscine che toccano l’oceano regalano un’esperienza acquatica indimenticabile per tutti i gusti.

Per chi ama il cambiamento: Bondi Iceberg (Australia)

Quello che distingue Bondi Iceberg non è solo la posizione spettacolare della piscina vicino alla spiaggia di Bondi Beach a Sidney. Fondata nel 1929, il club di nuoto e le sue antiche tradizioni sono diventate un’istituzione nel corso degli anni. I candidati, per poter diventare membri permanenti, devono superare un periodo di prova di cinque anni, nuotando nella piscina almeno tre domeniche al mese durante l’inverno.

La temperatura media dell’acqua è di 16 gradi Celsius nei mesi più freddi dell’anno ma può abbassarsi significativamente in condizioni di vento o quando le onde molto forti si infrangono nella piscina.

piscinas-junto-al-mar_thecoolpool

Per chi cerca serenità: Reethi Rah (Maldive)

Il complesso extra-lusso di One&Only Reethi Rah è situato alle Maldive, un arcipelago nell’Oceano Indiano. Questo resort vanta 12 spiagge bianche e 40 piscine, inclusa Serenity, una spettacolare piscina lunga 30 metri che si estende nella pacifica laguna.  I bagnanti possono rilassarsi in una Jacuzzi o sdraiarsi su uno dei lettini di pietra ai bordi di questa piscina vietata ai bambini.

Reethi-Rah_thecoolpool

Per chi vuole rifugiarsi nella natura: Cura di Tortuga (Aruba)

Cura di Tortuga (conosciuta come “Conchi”) è una piscina naturale spettacolare situata nell’isola di Aruba. Parte del fascino di questo ambiente paradisiaco è il suo totale isolamento: l’unico modo per raggiungerla è attraverso una strada molto ripida ppercorribile in Jeep, a cavallo o a piedi. Questa piscina naturale appartata è formata da rocce vulcaniche ed è uno dei luoghi più fotografati delle isole dei Caraibi.

Aruba-Natural-Pool_thecoolpool