05
Apr

Esiste una vasta gamma di pulitori automatici sul mercato che possono aiutarvi a mantenere la vostra piscina sempre pulita. Questi tipi di prodotti si possono suddividere in due categorie: manuali e automatici. Tra quest’ultimi, vanno senz’altro evidenziati i robot elettronici, dispositivi creati ad arte sorprendentemente efficienti e sostenibili che regalano agli utenti una piscina incredibilmente pulita. 

Di seguito vi descriveremo i pro e i contro dei vari sistemi di pulizia per la piscina, per mostrarvi quale tipologia è più adatta alle vostre esigenze, e vi spiegheremo come i robot pulitori automatici facciano veramente la differenza.

 

Come funziona il pulitore manuale

Un pulitore per piscina manuale funziona come un aspirapolvere d’uso domestico. È necessario collegare il tubo di aspirazione del pulitore alla bocchetta di aspirazione della piscina (bocchetta aspirafango), per poter aspirare il fondo e le pareti della piscina dai detriti depositati.

Il pulitore manuale è la soluzione più economica che richiede molto tempo e un considerevole sforzo fisico. Per queste ragioni, non è consigliabile come scelta per i proprietari di grandi piscine o per le persone che non vogliono spendere molto tempo per il mantenimento della vasca.


Tipologie di pulitori automatici per piscina

Esistono tre tipi di pulitori automatici in questa famiglia di prodotti: pulitori a pressione (pulitori idraulici), ad aspirazione, e i sistemi di robot elettronici.

I pulitori  idraulici richiedono una pompa separata ausiliaria a quella principale della piscina. Questi dispositivi sono guidati dalla pressione dell’acqua, per muoversi nella piscina e aspirare i detriti che verranno raccolti in una sacca.

I pulitori a pressione hanno lunga durata ma sono complicati da installare ed utilizzare (specialmente la prima volta). Per i pulitori a pressione è necessario un alto consumo energetico.

I pulitori ad aspirazione utilizzano la pompa di filtrazione della piscina coma fonte di energia. Una volta accesi, essi si muovono sul fondo della piscina, aspirando ogni detrito che incontrano.

Questi dispositivi sono particolarmente autonomi e richiedono solo una piccola supervisione dall’utente per la manutenzione dell’apparecchiatura. Tuttavia, la natura casuale del modo con cui questi dispositivi si muovono sul fondo (a volte non sono in grado di superare certi ostacoli) comporta il dispendio di una grande quantità di tempo prima che la piscina sia completamente pulita.

robot-limpiafondos-astralpool_thecoolpool

Infine, ci sono i robot elettronici, i quali lavorano separatamente dal sistema di filtrazione della piscina. Questi dispositivi sono potenziati dall’elettricità (ovviamente a bassa tensione e nel rispetto delle norme più severe sulla sicurezza).

Nonostante il fatto che generalmente richiedono un investimento iniziale più grande rispetto alle altre scelte, i robot elettronici riducono il tempo e lo sforzo speso per la manutenzione della piscina, oltre ad un notevole risparmio idrico ed energetico.

 

Principali caratteristiche di un pulitore automatico per piscina

I pulitori automatici sono la soluzione più innovativa e sostenibile per l’ambiente, per mantenere in perfetto stato l’aspetto esterno della piscina.

Essi consumano meno acqua ed energia rispetto agli altri sistemi di pulitori per piscina. La loro efficienza riduce il consumo di prodotti chimici per la disinfezione dell’acqua, il quale si traduce non solo in un grande benessere per i bagnanti, ma anche un notevole risparmio economico.

Tra tutti i pulitori automatici, una coppia di brand ha stabilizzato nel tempo un’alta  reputazione sul mercato: la serie H DUO by AstralPool e la gamma Typhoon Top DUO by CTX. Grazie alle tecnologie innovative e un design all’avanguardia, queste famiglie di prodotti competono nelle top gamma dei pulitori per piscine residenziali.

Entrambi i modelli hanno prestazioni elevate, in quanto sono composti da tre motori (due motori a trazione e un motore di aspirazione) che migliorano la loro copertura, potenza e il raggio di sterzata. Le spazzole in PVA garantiscono una presa ottimale su tutte le superfici (a seconda del modello): puliscono fondo, pareti e linea di galleggiamento di una piscina.gyro_color

Un’altra delle caratteristiche incluse di serie è la tecnologia Gyro. Grazie a questo sistema di navigazione intelligente, questi pulitori superano tutti i tipi di ostacoli senza che il cavo, si attorcigli assicurando una pulizia completa della piscina.

In più, grazie al filtro 3D ultra fine riescono a catturare le micro particelle di sporco, il che significa che puliscono 4 volte meglio rispetto agli altri sistemi di pulizia automatica.